Frazione Argentera, Rivarolo Canavese (TO)
associazione.artemixia@gmail.com

Lo statuto

STATUTO ARTEMIXIA ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE ETS

Articolo 1 – Costituzione, durata e sede –  E’ costituita ai sensi ex. L. 383/2000 l’associazione di promozione sociale, ente del Terzo settore, ARTEMIXIA anche siglabile ARTEMIXIA APS ETS. La sua durata è illimitata e la sede è stabilita Rivarolo Canavese, fr. Argentera, via mastri 32 g c/o Rosalba Castelli e Henni Rissone.

Articolo 2 – Scopo – L’associazione ARTEMIXIA APS ETS  non ha scopo di lucro e i contenuti e la struttura dell’associazione sono ispirati ai principi di solidarietà, trasparenza e democrazia. L’Associazione si propone di svolgere la sua attività nel settore della promozione della cultura, dell’arte visiva e performativa, dello sviluppo della creatività, della formazione, dell’informazione e del benessere psico-fisico degli associati. Per il raggiungimento del proprio scopo, intende:

  1. Sviluppare la creatività e l’espressione individuale dei soci attraverso le arti e le varie forme di espressione corporea, grafica con finalità civiche, solidaristiche, di benessere psico-fisico, di formazione e di utilità sociale, in attuazione del principio di sussidiarietà.
  2. Promuovere e gestire attività di presentazione al pubblico, in tutte le forme ritenute idonee, di mostre, seminari, convegni, presentazioni di libri, reading, rappresentazioni teatrali, laboratori, iniziative, servizi, attività culturali, concerti, rassegne e viaggi culturali per quanto concerne la ricerca e la produzione nel campo delle arti visive, della musica, del teatro, della danza, dell’espressione corporea, della scrittura, della grafica, del cinema, delle discipline umanistiche, olistiche e simili. Promuovere o partecipare a manifestazioni, concorsi nazionali e internazionali.
  3. Ideare, organizzare, promuovere e condurre corsi, corsi in contesti residenziali, conferenze, lezioni e progetti in campo culturale e umanistico volti ad approfondire una ricerca qualitativa dei codici e dei linguaggi dell’arte e del corpo. Organizzare conferenze, lezioni, intrattenimenti, visite guidate.
  4. Favorire la creazione e diffusione di progetti e laboratori artistici o di espressione corporea, shiatsu, danzamovimentoterapia e discipline orientali, corsi finalizzati al benessere psico-fisico degli associati. Progettare eventi in collaborazione con scuole, Istituzioni, aggregazioni studentesche e della terza età.
  5. Promuovere attraverso molteplici forme di consapevolezza espressiva, l’attuazione dei diritti costituzionali concernenti l’uguaglianza di dignità, di opportunità e la lotta contro le forme di discriminazione dei cittadini in condizioni di marginalità sociale per cause di età, deficit psichici, fisici o funzionali.
  6. Promuovere ai terzi la conoscenza dell’arte, della cultura e del sapere in ogni sua espressione. Promuovere e diffondere la lettura, l’analisi di opere letterarie.
  7. Partecipare attivamente alle attività sociali e culturali locali anche mediante la collaborazione con gli Enti Pubblici e privati e accedere ai relativi bandi.
  8. Intraprendere relazioni e sviluppare rapporti operativi con altre associazioni, con centri di cultura italiani e stranieri, con enti pubblici territoriali, con personalità di livello internazionale così da promuovere iniziative socio-culturali relative ad ogni espressione artistica.
  9. Produrre, stampare, diffondere materiale divulgativo/promozionale, pubblicazioni in generale, registrazioni e produzioni audiovisive, compact- disc ed ogni altro materiale atto a far conoscere e a promuovere l’attività dell’associazione.

Per il raggiungimento delle finalità indicate, l’associazione si avvarrà prevalentemente delle prestazioni fornite dai propri associati. Per raggiungere i propri obiettivi , l’associazione potrà svolgere qualunque altra attività connessa e potrà partecipare ed entrare in collaborazione, convenzione e aderire a qualsiasi rete, associazione, società, consorzio e ente pubblico e privato locale, nazionale internazionale aventi fini analoghi o complementari al proprio. E’ esclusa ogni altra attività non connessa.

Articolo 3 – Soci – Sono ammessi a far parte dell’Associazione ARTEMIXIA APS ETS tutti coloro che intendano collaborare alla realizzazione degli scopi statutari e ne condividano i principi. All’atto dell’ammissione il socio versa la quota sociale nella misura deliberata dal Consiglio Direttivo; che avrà durata dell’ anno solare dalla data del versamento. In base alle disposizioni del D.L. 196/2003 tutti i dati personali raccolti saranno soggetti alla riservatezza ed impiegati per le sole finalità di ARTEMIXIA APS ETS previo assenso scritto del socio. L’associazione si avvarrà prevalentemente delle attività prestate volontariamente e gratuitamente dai propri aderenti, pur ammettendo la possibilità di retribuire lavoro dipendente e autonomo. I soci possono richiedere il rimborso delle spese sostenute a favore dell’Associazione previa presentazione documentale.

soci fondatori: coloro che sono intervenuti alla costituzione di ARTEMIXIA APS ETS, hanno diritto di voto, sono eleggibili alle cariche sociali e possiedono tutte le caratteristiche dei soci Ordinari, della cui categoria di fatto fanno parte. Sono esentati dal versamento della quota annuale.

soci ordinari: coloro che, accettando il presente statuto s’impegnano a comportarsi e ad agire nel rispetto degli stessi soci, facendo propri gli scopi associativi e coloro che desiderano sostenere le attività attraverso la partecipazione alle iniziative promosse dall’Associazione mediante la propria opera o con l’apporto di contributi economici. Hanno diritto di voto e sono eleggibili alle cariche sociali se iscritti da almeno un biennio La qualità di socio ordinario è subordinata all’iscrizione e al pagamento della quota sociale.

soci sostenitori: persone, enti, società e chiunque che, condividendo gli scopi dell’associazione, contribuisce economicamente al perseguimento degli stessi mediante donazioni, regalie e assistenza esterna.

Articolo 4 – Ammissione dei soci – L’ammissione dei soci ordinari è deliberata, su domanda del richiedente, dal Consiglio direttivo entro la prima riunione disponibile.

Articolo 5 – Comportamento dei soci –Tutti i soci sono tenuti a rispettare le norme del presente statuto e le norme inerenti all’ordine pubblico, al buon costume, alla morale e alla legge. In caso di comportamento difforme, che rechi pregiudizio agli scopi o al patrimonio dell’associazione il Consiglio direttivo potrà intervenire e decidere se deliberarne l’espulsione. I comportamenti lesivi danno luogo a risarcimento dei danni da parte dei responsabili.

Articolo 6 – Diritto di voto –Tutti i soci fondatori e ordinari maggiorenni hanno diritto di voto. Ogni socio ha diritto a un voto e potrà farsi rappresentare da un altro socio con delega scritta ed è ammessa solo una delega per socio.

Articolo 7 – Estinzione della qualità di Socio – La qualità di Socio decade in caso di: morte (persone fisiche), cessazione (persone giuridiche), recesso o esclusione. Il socio può recedere mediante comunicazione scritta da inviare al Consiglio Direttivo e ha effetto dalla data di ricezione della comunicazione. L’esclusione del socio dovrà essere deliberata dal Consiglio Direttivo e comunicata a mezzo lettera o e-mail  assieme alle motivazioni che hanno dato luogo all’ espulsione fatto salvo che per l’ipotesi di mancato versamento della quota associativa annuale.

Articolo 8 – Patrimonio e risorse economiche – Il patrimonio dell’associazione è costituito dalle quote di iscrizione, dai contributi degli associati di terzi e di Enti Pubblici, e da ogni altro fondo di liberalità pervenuta all’associazione, dai  proventi delle cessioni di beni e servizi agli associati e a terzi, anche attraverso lo svolgimento di attività economiche di natura commerciale, artigianale o agricola, svolte in maniera ausiliaria e sussidiaria e comunque finalizzate al raggiungimento degli obiettivi istituzionali. Il patrimonio è composto anche dai beni acquistati con detti contributi, fondi e liberalità e altre entrate compatibili con le finalità sociali dell’associazionismo di promozione sociale. Il patrimonio sociale, gli utili e gli avanzi di gestione devono essere utilizzati, secondo le leggi vigenti, nel modo più opportuno per il conseguimento degli scopi sociali. E’ vietata la distribuzione, anche indiretta di utili, avanzi di gestione, fondi, riserve, o capitale durante la vita dell’associazione. Le elargizioni in danaro, le donazioni e i lasciti, sono accettate dal Consiglio direttivo, che delibera sulla utilizzazione di esse, in armonia con le finalità statutarie dell’organizzazione.

Articolo 9 – Anno finanziario e bilancio – L’anno finanziario inizia il 1° gennaio e termina il 31 dicembre di ogni anno.

Articolo 10 – Organi dell’associazione – Gli organi dell’Associazione sono: l’Assemblea dei soci, il Consiglio direttivo, il Presidente, il Vice Presidente, il Segretario.

Articolo 11 – Assemblea dei soci – L’assemblea ordinaria dei soci è costituita da tutti soci fondatori e i soci ordinari in regola con il pagamento della quota sociale e deve essere indetta almeno una volta ogni anno sociale. Essa è convocata in via straordinaria quando sia necessaria o sia richiesta dal Consiglio direttivo o da almeno un decimo degli associati per gravi motivi e con motivazione scritta presentata almeno un mese prima al Consiglio direttivo. L’Assemblea ordinaria e straordinaria in prima convocazione sono validi se è presente la maggioranza dei soci, e deliberano validamente con la maggioranza dei presenti; in seconda convocazione la validità prescinde dal numero dei presenti. La convocazione si attua tramite posta elettronica inviata ai soci e/o annuncio sul sito internet dell’associazione almeno 10 giorni prima  della data stabilita. L’avviso deve contenere l’indicazione del giorno, l’orario e il luogo ove si terrà l’assemblea nonché l’ordine del giorno. Delle delibere assembleari deve essere data pubblicità.

Articolo 12 – Poteri dell’assemblea dei soci – L’assemblea ordinaria elegge il Consiglio Direttivo, approva il rendiconto economico finanziario consuntivo e preventivo annuale predisposti dal Consiglio Direttivo, decide l’indirizzo della sede sociale. ed eventuali altri sedi operative necessarie per il proseguimento dello scopo sociale. L’assemblea straordinaria delibera sulle modifiche statutarie e sullo scioglimento di ARTEMIXIA APS ETS.

Articolo 13 – Consiglio direttivo –  L’Associazione è amministrata da un Consiglio Direttivo, composto da tre a sei membri, scelti fra i soci e nominati dall’Assemblea Ordinaria. Il Consiglio Direttivo rimane in carica per tre anni. I membri del Consiglio Direttivo sono rieleggibili. Il Consiglio Direttivo è investito dei più ampi poteri per la gestione  ordinaria e straordinaria di ARTEMIXIA APS ETS, e ha facoltà di compiere tutti gli atti che ritenga opportuni per l’attivazione ed il raggiungimento degli obiettivi della stessa. In particolare: compiere tutti gli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione; nomina al proprio interno il Presidente il Vicepresidente e il Segretario; redigere e presentare all’assemblea il rendiconto economico finanziario consuntivo ed il bilancio preventivo; convocare le Assemblee dei Soci; delibera riguardo l’amissione  e l’esclusione dei soci; determinare la quota associativa annuale; aggiornare l’elenco dei soci; definire il programma annuale dell’Associazione; nominare i responsabili delle commissioni di lavoro e dei settori di attività in cui si articola la vita dell’associazione. Il Consiglio direttivo decide l’ indirizzo delle sedi operative necessarie per il proseguimento dello scopo sociale e con una sua deliberazione all’unanimità, in caso di comprovata urgenza, può trasferire la sede in altro loco indicato come idoneo al perseguimento dello scopo sociale. Il Consiglio direttivo è convocato dal presidente tutte le volte che vi sia materia su cui deliberare oppure quando ne sia fatta richiesta da un terzo dei consiglieri. La convocazione è fatta a mezzo posta elettronica entro 5 giorni dalla stessa. Nei casi urgenti a mezzo telefono almeno 24 ore prima della riunione. Per la validità delle delibere è necessaria la presenza alla riunione della metà più uno dei membri. Le decisioni sono prese a maggioranza semplice dei presenti, in caso di parità prevale il voto del Presidente.

 Articolo 14 – Il Presidente – Ha la legale rappresentanza dell’Associazione, ed ha l’uso della firma sociale. Provvede alla convocazione dell’assemblea dei soci e del Consiglio direttivo e li presiede. Promuove ed organizza l’attività dell’associazione di concerto con il consiglio direttivo. In caso di assenza o impedimento tutte le sue mansioni spettano al vicepresidente.

Articolo 15 – Il Vice Presidente – Sostituisce il presidente in ogni sua attribuzione ogni qualvolta questi sia impedito all’esercizio delle proprie funzioni. Il solo intervento del Vicepresidente costituisce per i terzi prova dell’impedimento del presidente. Il vicepresidente cura la tenuta dei libri sociali.

Articolo 16 – Il Segretario – Presiede alla gestione amministrativa e contabile dell’associazione in particolare: cura l’amministrazione dell’associazione; si incarica della tenuta dei libri contabili; controlla periodicamente le risultanze dei conti finanziari di cassa, banca e gli eventuali crediti e debiti dell’associazione; adempie agli obblighi fiscali; in concerto con il consiglio direttivo redige il bilancio o rendiconto; redige il bilancio o rendiconto preventivo per l’esercizio successivo.

Articolo 17 – Cariche – Tutte le cariche elettive sono gratuite. Ai soci compete solo il rimborso delle spese.

Articolo 18 – Libri sociali  – I libri sociali essenziali sono: Il libro dei Soci; Il libro dei verbali delle Assemblee; Il libro dei verbali del Consiglio Direttivo.

Articolo 19 – Scioglimento dell’Associazione – Lo scioglimento dell’Associazione è deliberato dall’assemblea straordinaria. Il patrimonio residuo dell’ente deve essere devoluto ad associazione con finalità analoghe o per fini di pubblica utilità come previsto dalle norme vigenti.

Articolo 20 – Rinvio – Per quanto non previsto dal presente statuto valgono le norme di legge vigente in maniera.